Massimiliano Mona Dance Photography, Italy

Massimiliano Mona:

“Il mio rapporto con la fotografia è purtroppo iniziato molto tardi se paragonato a coloro che sin da ragazzi sono stai rapiti da quest’arte ed hanno avuto la voglia e la possibilità di imparare le tecniche e gli strumenti che permettono di realizzarla.
Dico questo perché mi sono avvicinato alla fotografia realmente per puro caso, semplicemente per le tradizionali foto di scuola ai figli o per tenere un ricordo delle giornate trascorse in famiglia.

Unfortunately, my relationship with Photography began very late compared to those who  got swept away by this art in the young age and had a possibility to learn the technics and instruments to actually practice it. 

I am saying this because I got into photography absolutely by chance, making simple school photos for my kids and making records of the days spent with my family.

MASSIMILIANO MONA4

MASSIMILIANO MONA1
La curiosità di conoscere però lo strumento che avevo tra le mani e la voglia di conoscere le sue potenzialità mi hanno spinto a documentarmi e ad iniziare a studiare in maniera del tutto autodidatta.
La ritrattistica ed il reportage mi hanno subito rapito, ma ovviamente per quanto agli inizi tutto ciò che si realizza può sembrarci bello e magari si riceve anche qualche complimento da familiari ed amici, i risultati non erano certo dei migliori…
Col passare del tempo ho avuto la possibilità di collaborare con diversi fotografi e ciò mi ha permesso di migliorare e far diventare il mio hobby un vero e proprio lavoro.
Col passare del tempo mi è capitato poi di trovarmi in teatro per fare da supporto ad altri colleghi.

My curiosity about the instrument that I was using and my desire to get to know its potential better made me start learning more about photography. Portraits and reportage became my favorite genres right away. Though it’s obvious that the results were not the best in the beginning, even if I received compliments from my friends and relatives… With time I had opportunities to collaborate with various photographers and it let me go to the next level and make photography my real work and not just a hobby.  And once  upon a time I was asked by some of my friends and colleagues  to help them at the theatre.

MASSIMILIANO MONA5

MASSIMILIANO MONA6
La danza, le luci basse dietro il sipario, i riti preparatori prima dell’esibizione e la magia della danza, mi hanno subito rapito.
La consapevolezza delle limitate conoscenze in mio possesso circa la danza ed il fatto di trovarmi in ambiente per me nuovo, mi hanno spinto a ricercare tutte le possibilità per ritornare a teatro pur di sperimentare e studiare le giuste tecniche per cogliere gli attimi.
In breve questo è il racconto della mia storia con la fotografia, che oggi è il mio lavoro ma soprattutto la mia passione, che si concentra principalmente nel mondo della danza.
Ringrazio e saluto cordialmente Giulia ed il network che ha accolto la mia richiesta di partecipazione.

The dance, the lights behind the curtains, the pre spectacle rituals and the  magic of performance have overwhelmed me right away. 

 I knew little about dance at that moment and the environment was totally new for me so   my interest made me weak all the opportunities to study, get back to the theatre and experiment with different techniques. Being short, this is the story of me getting into photography which is now my work and most of all my real passion concentrated mostly in the field of dance.

I would like to thank Giulia Kascina and the Network for accepting my request of participating”. 

MASSIMILIANO MONA18

MASSIMILIANO MONA21

MASSIMILIANO MONA8

MASSIMILIANO MONA19

All photography by Massimiliano Mona. Anna Pavlova Network 2017, all rights reserved