Ballerina Art feat. Martina Tavano. SHE

Ballerina Art nasce dal’ unione di due passioni, di due cuori e due anime. Roberto e Lisa, marito e moglie, fotografo ed ex ballerina, convergono con le loro esperienze in questo progetto che come amano dire non crea fotografie di Danza ma Danza fotografata. La differenza è sottile (forse) ma sostanziale, il punto di partenza è sempre la Danza, Lisa cura la progettazione del servizio partendo dalle pose anche in base alle caratteristiche della Ballerina, sceglie i costumi, cura il trucco e segue l’acconciatura e gli accessori, mentre Roberto si occupa della parte fotografica, luci, inquadrature e ricerca delle location, la post produzione e la pubblicazione delle immagini realizzate, dopo che la scelta degli scatti migliori avviene sempre dando prima di tutto maggior rilievo alla Danza, alla ricerca della miglior espressione tecnica della posa.

Nel corso del tempo la ricerca ha assunto nuove forme e aspirando a nuovi spazi si è evoluta coinvolgendo anche altre persone, creando contaminazioni e mescolando prospettive, punti di vista, personalità e idee, così abbiamo iniziato a portare la Danza là dove poteva dialogare con altre forme d’arte ed abbiamo chiesto a pittori e scultori di poter realizzare servizi fotografici nei loro atelier ed ecco che le nostre Ballerine hanno avuto spazi nuovi ed inediti per le loro pose e, sempre con la massima attenzione agli abbinamenti cromatici, con la cura dei dettagli e naturalmente il massimo rispetto per gli Artisti ospiti, abbiamo cercato di far dialogare le forme d’arte alla ricerca di equilibrio, senza far prevalere una sull’altra, se la Danza è movimento e come tutto nell’Universo alla costante sfida e allo stesso tempo ricerca di equilibrio, noi con il nostro lavoro cerchiamo di immortalare quell’attimo, quella frazione di secondo in cui tutto converge in unico punto ed il tempo per un istante si ferma, questo per noi è la Danza fotografata.

Il progetto con Martina Tavano, parte prima di tutto da una collaudata amicizia tra noi e lei, come persona e come Ballerina (diverse occasioni ci vedono collaborare), poliedrica, creativa e molto espressiva, dal suo incontro con lo scultore Dimitri Gazziero, che su suo invito realizza per lei in esclusiva il copricapo che trasforma Martina in SHE, Lei, libera di esprimere attraverso la Danza ed i movimenti del suo corpo ciò che sente dentro di sé nel più profondo, forse, ma questa è solo una mia personale interpretazione, protetta e nascosta da quella maschera che la difende dagli sguardi, quasi una barriera di protezione, un’armatura che la rende guerriera ed invincibile, mentre Danza e posa per noi.

DSC_7133.jpg

 

DSC_7104
Ballerina Art was born as a union of two passions, two hearts and two souls. Roberto and Lisa, husband and wife, a photographer and an ex ballerina, put their efforts together for the project that they love calling not Dance photography but the Photographed Dance. The difference is subtle (maybe) but very substantial. The point of “departure” is always the Dance. Lisa takes care of the programming of the project and of every shooting including the poses and depending on the particular characteristics of the model dancers, chooses the costumes, the accessories and  decides on the make up style while Roberto deals with photography, lights, location scouting, post production and publishing of the images after the best ones are chosen depending on how well they express the meaning of the dance and how technically clean the poses are.
As  time passes by new forms of expression  have being found, new locations have been explored and new collaborations have been born. This leads to a great mix of ideas, points of view and personalities, up to the point of creating a dialog with different forms of art. For example, we asked several artists and sculptors for their permission to hold a photo session in their studios, so the dancers could explore new unusual framings for their movements, always with respect for the location and a great attention to the combination of colours. Our aim was to create an equilibrium between various artistic forms without making prevail one form over the others. If the Dance is movement and, as everything in this world, is constantly searching for harmony and at the same time for change, we are trying to immortalise that special moment, that unique fraction of a second in which everything falls into its place and stopes for an instant, and this is what the Photographed Dance is for us.
The project with Martina Tavano was born first of all as a part of our warm friendship with her as with a person and a very expressive and creative Ballerina with whom we have collaborated on different occasions. It was concretised after her meeting with the sculptor Dimitri Gazziero who created on her request an original helmet destined to transform Martina in SHE  – a creature free to express her deepest inner self liberally through her movements maybe because, in my opinion this helmet protects her from the stares of the others and gives her some sort of protection that makes an invincible warrior out of her while she is moving and dancing for us.  
 DSC_7048
DSC_7038
DSC_7025
Ballerina Art, Anna Pavlova Network 2017, all rights reserved.