Coppélia di Amodio – Teatro Municipale di Piacenza

LKV_Sharing per Anna Pavlova Network

Coppélia di Amodio – Teatro Municipale di Piacenza

Daniele Cipriani Entertaimnent – Omaggio a Lele Luzzati nel decimo anniversario della scomparsa

La compagnia Daniele Cipriani Entertainment ha portato in scena nel bellissimo Teatro Municipale di Piacenza lo Spettacolo “COPPELIA”, rivisitandolo come solamente Amodio è in grado di fare. L’atmosfera è particolare e decisamente Dark, arricchita da personaggi caratterizzati da una presenza scenica incisiva. Il corpo di ballo è sempre all’altezza nei vari cambi di scena, e fa da ottimo contorno ai protagonisti che rimangono degli eccellenti interpreti.

Daniel Cipriani’s Entertainment company exhibited with “COPPELIA” spectacle at the beautiful Theatre of Piacenza. The atmosphere was very special and particularly dark, enriched  with very characteristic personages and impressing scenography.  The corps de ballet always demonstrates a very high level of performance and accompany the soloists perfectly.

Alessandro Macario brilla per carisma e Anbeta Toromani incarna la protagonista Clara con leggerezza e portamento. Un plauso anche ai bravissimi Giulia Neri nei panni di Olimpia e a Umberto de Santis nelle vesti di Coppelius. Il contorno degli automi De Filippo, Polverari e Moro riesce inoltre a creare quell’inaspettato legame di simpatia con il pubblico che non ci si aspetta da uno spettacolo del genere ma che arricchisce senz’altro l’insieme. Nell’insieme una versione che si rifà all’originale molto più di altre, ma che ne esce differente e unica grazie alla rivisitazione del maestro Amodio. Ottima come sempre la gestione luci.

Alessandro Macario shined with carisma and Anbera Toromany interpreted the protagonist part of Clara very tenderly and with great style.  Our applauses go to beautiful Giulia Neri as Olimpia and Umberto de Santis as Coppelius. A well balanced cooperation of De Filippo, Polverari and Moro not only results in a surprising closeness and interaction with the public, unusual for such a type of events, but also brings the overall performance to a higher level.  

La coreografia di Amodio si rifà alla fonte primaria del balletto, il racconto di E.T.A. Hoffmann “Der Sandmann” del 1816, e Coppélia, pur muovendosi nell’alveo del linguaggio classico sulla musica originale di Delibes, diventa una grande creazione cinematografica, un meta-teatro dove la scena è un set, l’inventore-demiurgo Coppélius è un regista e i personaggi sono tutti attori di un film.

In general this performance which follows the original choreography more than many other at the same time appears to be a very original spectacle thanks to Maestro Amodio’s interpretation. The lights were as always impressing. The Amodio’s choreography interprets the story by Hoffman “Der Sandmann” of 1816. The Coppélia becomes more of a cinematographic work of art, destined to create a special atmosphere without loosing the classical language and the original music by Delibes. The stage becomes a real cinema set for the inventive demiurg Copelliusas as a creative film director in this story.

“Lo spettacolo – afferma Amodio – è come un set dove si provano diverse scene del film che poi saranno montate, e dove Olimpia, la donna-automa, contende il ruolo di protagonista a Clara. In scena entrano anche altre mitiche figure: Dracula, Frankenstein e Charlot oltre a suggestioni e atmosfere che arrivano da Ginger Rogers e Fred Astaire, Gary Cooper e Marlon Brando”.

“The spectacle –  Amodio’s admits – is like a set where different scenes are rehearsed that eventually must be united together in the future and where Olimpia gives the protagonist part to Clara. Other mythic personages perform on stage, such as Dracula, Frankenstein and Charlot in addition to the intrigue bright to the performance by Ginger Rogers, Fred Astaire, Gary Cooper and Marlon Brando”

( scritto / written by Luca Vantusso )

Balletto in due atti di Amedeo Amodio
dal racconto Der Sandmann di E.T.A. Hoffmann

Musica Léo Delibes
Musiche della balera Giuseppe Calì

Coreografia e regia Amedeo Amodio

Scene Emanuele Luzzati, Luca Antonucci
Costumi Luisa Spinatelli
Luci Marco Policastro

Assistente alla Coreografia Stefania di Cosmo

Maìtre de Ballet Stefania di Cosmo, Riccardo di Cosmo

Direttore di Scena Filippo Mancini

Primi Ballerini ANBETA TOROMANI, ALESSANDRO MACARIO

Nataniele: Alessandro Macario

Clara: Anbeta Toromani

Coppelius: Umberto de Santis

Olimpia: Giulia Neri

Gli Amici: Pietro Valente, Valerio Marisca, Francesco Moro, Gabriele Togni, Marco Fagioli

Gli sposi e le spose: Valerio Polverari, Ferdinando De Filippo, Davide Bastioni, Susanna Elviretti, Noemi Luna, Ilaria Grisanti.

Gli Amici della Città: Valerio Marisca, Davide Bastioni, Gabriele Togni, Marco Fagioli, Tomo Muranaka, Andrea Caleffi, Valentina Chiulli, Elisa Aquilani.

I Marinai: Francesco Moro, Pietro Valente, Marco Fagioli

Le ragazze di Strada: Ilaria Grisanti, Susanna Elviretti, Silvia Accardo

Gli Automi: Ferdinando de Filippo ( Dracula ), Valerio Polverari ( Frankenstein ), Francesco Moro ( Charlot ).

Un ringraziamento a Simonetta Allder e a Costanza Nocentini in qualità di ufficio stampa per la disponibilità e cortesia.

All photos by Luca Vantusso di LKV Photo & Communications  – Anna Pavlova Network, all rights reserved.